fonderiadellearti.com

  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow

“OEDIPUS ON THE TOP”

13 Luglio 2009 - ore 21,30
Giardini della Filarmonica – Via Flaminia, 118 – Roma

(Roma (10/07/2009) – “Era da tempo che volevo fare uno spettacolo muto, fatto solo di gesti, senza l’uso delle parole. Ho scelto Edipo perché è una storia molto conosciuta che appartiene a ognuno di noi”. Esordisce così Duccio Camerini, quando parla del suo nuovo spettacolo, “Oedipus on the top”, che ha debuttato in anteprima al Teatro della Fonderia delle Arti, sabato 27 giugno. Edipo è un mito profondamente attuale, che parla di integrazione, di diversità e di problemi di identità, tutti temi estremamente attuali.

“Un mito che però trovando sulla sua strada l’Edipo Re di Sofocle ne è stato fatalmente schiacciato. Noi abbiamo voluto andare oltre , cercando di scoprirne gli altri significati, rimasti in ombra”continua Camerini, che ha deciso di affrontarlo da un punto di vista insolito e originale: senza il linguaggio parlato. Il progetto nasce infatti come un laboratorio di studio dei linguaggi teatrali incentrato sull’interazione tra danza, musica e teatro, realizzato con il sostegno del Comune di Roma - Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione, e co-prodotto con Fonderia delle Arti, la scuola di Teatro, Musica e Cinema diretta da Maurizio Boco e Giampiero Ingrassia. Afferma Boco, in qualità di produttore: “Per noi questo spettacolo rappresenta un inizio, perché si tratta della prima produzione della Fonderia delle Arti e credo che migliore inizio non poteva esserci dal momento che la fusione tra recitazione, danza e musica è da sempre stato il manifesto programmatico dell’associazione che rappresento. Mi auguro che possa essere il punto di partenza per una nuova stagione di attività della Fonderia. ”Alla conferenza di presentazione il regista e il produttore hanno tenuto a sottolineare la complessità di un lavoro come questo. “Abbiamo realizzato un progetto importante e faticoso, con un cast di undici persone solo tra attori e musicisti. Una rarità in tempi come questi, dove per esigenze economiche si lavora con il minimo indispensabile. Il teatro è un modo unico per affrontare la vita e l’etica del mondo, ma questo è un concetto difficile da far accettare oggi. Soprattutto in Italia, dove chi fa questo mestiere deve scontrarsi ogni giorno con approssimazione e superficialità.”sostiene Camerini, e le sue parole trovano conferma in quelle di Boco, che continua:“Tengo a far notare inoltre che abbiamo voluto un cast di giovani artisti, perché per noi è importante realizzare certe idee e non solo professarle. Come direttore di una scuola di teatro, musica e cinema posso testimoniare che c’è una grande fame di sapere da parte dei giovani, che nonostante le difficoltà del settore si avvicinano con passione a questo mondo.”
Sette gli attori che daranno vita ad “Oedipus”, Graziano Piazza (Tiresia), Marta Iacopini (Giocasta), Salvo Lombardo (Edipo), Ciro Carlo Fico (pastore), Andrea Adinolfi (Laio), Cristina Pedetta (Peribea), Fabio Frattasi (Polibo).
Il linguaggio musicale è affidato alle composizioni originali di Fabrizio Sciannameo, che dice; “La gestazione dello spettacolo mi ha ricordato come si lavorava negli anni Settanta, quando i musicisti stavano in sala prove, partecipando appieno alla realizzazione del disco. Qua infatti abbiamo lavorato insieme attori e musicisti, perchè la musica completasse il gesto dell’attore.” Le musiche saranno eseguite dal vivo da Umberto Zanardo alla batteria, Fabrizio Paparello alle tastiere e Sebastiano Forte alla chitarra; il linguaggio corpo-danza è curato da Valeria Andreozzi. i materiali di scena sono di Alice Pizzinato, i costumi di Roberta Orlando. Assistenti alla regia Michela Mancini e Davide Nebbia.
E’ già prevista una tourneè estiva.

Ufficio Stampa Fonderia delle Arti
Emilio Sturla Furnò +39 340 4050400+39 340 4050400Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Maria Luisa Catalano +39 06 7842112+39 06 7842112Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

- avviso ai soci -


Maurizio Boco - Le interviste

Maurizio Boco - Le interviste

Clinic - Virgil Donati

Clinic - Virgil Donati

Studio di registrazione

Studio di registrazione

"Pronto, France'?" Il reading! - Highlights

youjizz toiletmix

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk